Back

Parole a distanza

Uno sguardo oltre il Covid-19 nelle interviste di Scuola Coop

Ci sono, nella vita delle persone e delle organizzazioni, dei periodi che segnano un prima e un dopo . Quello che stiamo vivendo probabilmente è uno di questi . Un periodo strano in cui la stra- grande maggioranza dei lavoratori Coop era nei punti vendita, come al solito, verrebbe da dire, ma in maniera completamente diversa dal solito, come sappiamo . In cui altri colleghi ruotavano nelle sedi, o lavoravano in remoto da casa . In questo periodo stra-or- dinario, a Scuola Coop ci siamo chiesti come esserci, come dare segnali di vicinanza a tutti e in tutte le sedi di lavoro, come metterci a servizio . Abbiamo scelto di dare voce a docenti e studiosi, passati nelle nostre aule, volti conosciuti dai nostri colleghi, imbastendo con loro delle riflessioni su ciò che stavamo vivendo come lavoratori, come cittadini, come esseri umani . Abbiamo messo queste interviste subito a disposizione on line sul nostro canale YouTube, quasi in tempo reale, per permettere a tutti di guardare ciò che stava accadendo con prospettive diverse, ma riconoscibili . Linguaggi molteplici ma orizzonti comuni . Non è la prima volta che produciamo qualcosa che non nasce in aula e non è rivolto esclusivamente a un’aula . Abbiamo pensato a tutte le persone passate a Scuola Coop in questi anni e tutte quelle anco- ra da incontrare, convinti che la distanza fisica non sia distanza sociale e che manifestare vicinanza continuando a fare al meglio il proprio lavoro sia il modo per mantenere vivo il nostro legame . Parole a Distanza è il nome che abbiamo scelto per queste quindici interviste, dove la distanza sta a sottolineare questo filtro che impediva un contatto fisico, sicuramente uno dei tratti più spaesanti tra i tanti che abbiamo vissuto nei mesi di lockdown . Per il resto la vicinanza emotiva, cognitiva e forse anche valoriale ha permesso di ritrovare quel calore che lo strumento tecnologico di per sé tende ad annullare . Qui presentiamo una raccolta di queste interviste: cosa ci ha spinto a fare la trasposizione che ha dato il via a questa pubblicazione? La parola scritta è parente, neanche strettissima, di quella narrata, richiede un diverso ingaggio da chi ne usufruisce, permette anche di gestire tempi e modalità in maniera diversa . Aver raccolto i testi di tutte le videointerviste permette di facilitare delle connessioni, evidenziare dei concetti comuni . I temi trattati sono stati diversi per ruoli, professioni, studi e interessi .